Aziende e Social: come sfruttare al meglio la pagina della tua attività

27 Maggio 2019

Al giorno d’oggi sempre più persone sono presenti sui social. Basti pensare che circa 680 milioni di persone ogni giorno si collegano su Facebook, 500 milioni su Instagram, 9,6 milioni su Twitter e 78,8 milioni su LinkedIn.

Le possibilità offerte dal web sono molteplici. Innanzitutto è a portata di mano: se fino a dieci anni fa bisognava possedere un computer e una linea telefonica per collegarsi ad Internet, oggi basta uno smartphone o un tablet. I social permettono inoltre di raggiungere target di qualsiasi età. Secondo gli ultimi dati i trentenni sono gli utenti più presenti sui social, mentre quelli di età superiore ai 55 anni sono in costante aumento. È quindi sbagliato pensare che siano i giovani i maggiori fruitori del web.

In questo contesto, è evidente come sia importante per un’azienda essere presente su queste piattaforme, che rientrano in una strategia di comunicazione mirata. I social network permettono infatti di curare l’immagine della propria azienda e aumentarne la visibilità.  

Tuttavia gestire una pagina social può rivelarsi cosa non semplice. Bisogna decidere quale strategia adottare e qual è il messaggio che si vuole veicolare. La presenza sul web va seguita e curata attraverso la creazione di campagne pubblicitarie, la pubblicazione di post e così via. È un vero e proprio investimento che richiede tempo e lavoro ma che, se sfruttato al meglio, non può che giovare all’azienda.

Come fare per avere una pagina interessante e ben curata?

Per iniziare sarebbe utile redigere un calendario editoriale, ovvero programmare quando e cosa pubblicare. Questa operazione può essere fatta con un semplice file Excel, possibilmente di mese in mese, in modo da avere la visione d’insieme della propria programmazione social e capire quali post funzionano e quali no. Facebook (come anche numerose app progettate per gestire le pagine social) permette di programmare in anticipo i post direttamente sulla piattaforma. In questo modo, sarà possibile dedicare una sola giornata alla gestione della pagina e non bisognerà più pensarci per un bel po’ di tempo, lasciando quindi spazio alle altre attività dell’azienda.

Una volta individuato il target di riferimento, per fidelizzare il cliente si potrebbe pensare di creare degli appuntamenti settimanali, ad esempio delle rubriche. Questi appuntamenti permettono di creare una certa attesa, in quanto i nostri visitatori sanno che quel giorno uscirà la rubrica di loro interesse.

Infine, per raggiungere nuovi potenziali clienti, i social permettono di ricorrere ai cosiddetti post sponsorizzati (come quelli offerti da Facebook, Instagram, ma non solo): in questo caso è molto importante pensare bene a quali post si vogliono sponsorizzare. Devono essere infatti abbastanza attraenti da spingere il visitatore a compiere l’azione desiderata, ovvero mettere il like al post, cliccare sul link, iniziare a seguire la pagina ecc… Questi obiettivi vengono stabiliti al momento della creazione del post sponsorizzato, come il budget e la targetizzazione del pubblico a cui è indirizzato il post, che dev’essere ben definita se si vogliono avere risultati maggiori.

Se tutto questo diventa difficile da gestire, si può pensare di rivolgersi a dei professionisti del settore, che cureranno per voi i vostri profili social. Il social media manager è la figura a cui fare riferimento: il suo lavoro è quello di creare contenuti, individuare il target e, più in generale, occuparsi della presenza di un’azienda sul web. Se non ne conosci uno, Mediability ti supporterà in tutte le fasi di questo processo! Affidati a noi per una consulenza a tutto tondo per la tua comunicazione!