Mediability segue il Camp Jeep 2019 attraverso rassegna stampa e analisi dei media

24 Luglio 2019

Come ogni anno, quest’estate si è svolta la sesta edizione del Camp Jeep, il più importante raduno aperto agli appassionati del marchio. L’evento si è svolto dal 12 al 14 luglio a San Martino di Castrozza, in Trentino.

Hanno partecipato oltre 700 SUV Jeep e più di 1500 persone, a dimostrazione del grande legame che c’è fra gli appassionati e il brand. Tante le famiglie presenti da tutta Europa, Africa e Giappone, grazie a un programma ricco di attività per grandi e piccoli: dagli sport all’aria aperta ai barbecue, passando per i concerti live.

L’edizione è stata la più eco-sostenibile di sempre: l’allestimento, per esempio, è stato realizzato con legno di alberi crollati a causa dei temporali nei boschi limitrofi, con un totale di 250 tonnellate di legno raccolto da terra.

Quest’anno i partecipanti hanno avuto l’irripetibile occasione di conoscere da vicino in anteprima la nuova Jeep Gladiator, un autentico pick-up 4×4 cabrio che ha ufficialmente segnato il ritorno del marchio nel settore dei pick-up. Il nuovo modello è stato presente all’evento con due esemplari. Ha esordito anche la nuova Jeep Wrangler 1941 designed by Mopar, che sarà disponibile in diverse versioni dalla fine dell’estate, e al culmine delle tre giornate si è svolta la conclusiva Jeep Parade, il momento chiave dell’evento.

Mediability, che segue il marchio FCA con accuratezza e attenzione in ogni sua iniziativa, è stata fiera di aver potuto monitorare in tempo reale l’evento nei suoi momenti di impatto mediatico maggiore attraverso l’analisi della rassegna stampa.