1. Home
  2. Blog
  3. Il metaverso: tra realtà e virtuale

Il metaverso: tra realtà e virtuale

Mark Zuckerberg apre i confini della realtà attraverso la piattaforma META.

Le moderne tecnologie informatiche stanno portando cambiamenti fondamentali nei nostri ambienti di lavoro e di vita. Stiamo parlando di telelavoro, telebanking ed e-commerce in mercati, aziende, banche e grandi magazzini virtuali che esistono solo in reti informatiche e di comunicazione mondiali che trascendono lo spazio e il tempo.

La “rete virtuale” è già un campo di ricerca esteso nell’ambito dell’informatica, nel quale si possono sperimentare scenari di natura, tecnologia e medicina generati al computer. Con internet e il World Wide Web, viviamo e lavoriamo già in mondi virtuali di rete dove immagazziniamo le nostre conoscenze, pianifichiamo innovazioni, facciamo affari e cerchiamo relax ed intrattenimento.

“Potrete teletrasportarvi istantaneamente come un ologramma per essere nel vostro ufficio senza fare avanti e indietro da casa, a un concerto con gli amici o nel salotto dei vostri genitori”. Mark Zuckerberg spiega così il suo metaverso: è un universo in cui la realtà e il digitale sono collegati.

I giorni nel metaverso sono simili a quelli del mondo che conosciamo. Le persone possono stringere relazioni attraverso i loro avatar, lavorare, dormire e dedicarsi ai loro hobby. Prima di Zuckerberg, era già possibile interagire con realtà digitali che avevano caratteristiche di quello che il proprietario di Facebook ha chiamato Metaverso. È accaduto in tutte le comunità virtuali come nei giochi The Sims, Fortnite e Minecraft. Milioni di giocatori di tutto il mondo giocano per ore attraverso i loro avatar.

Ora è possibile non solo su questo tipo di piattaforme, ma Zuckerberg ha deciso di aggiungere l’opzione avatar su un altro dei social media più usati dai giovani: Instagram. Questa decisione è stata presa a seguito della scelta fatta da Snapchat, ovvero quella di inserire il metaverso anche nella propria piattaforma.

Se alcuni pensano che Zuckerberg abbia preso un fardello troppo grande per il futuro della nostra società, altri pensano che abbia aperto le strade ad un nuovo modo di vedere e di pensare.

Noi di Mediability siamo sempre interessati e aperti al mondo delle nuove tecnologie, impegnandoci a 360° in questi ambiti. Contattaci per avere maggiori informazioni sui nostri servizi.

Condividi:


Ti potrebbe interessare

Iscriviti alla Newsletter

Utilizza questo modulo per iscriverti alla nostra newsletter, al fine di ricevere aggiornamenti e informazioni via email.

© 2024 Mediability • Tutti i diritti riservati • P. IVA: 08274760019 • Capitale sociale: 10.000€ I.V. • Privacy policyCookie policy

 
Errore
Si è verificato un errore, riprova più tardi.
 
Attenzione
Questo non era previsto...
 
Ottimo!
Tutto è andato come speravi!
 
Mediability
Ciao! Come possiamo aiutarti?
00:11

Quali sono le novità?