Maserati omaggia Sir Stirling Moss

26 Maggio 2020

Un prototipo di Maserati MC20, la nuova super sportiva di Maserati, rende omaggio a Sir Stirling Moss, l’asso del volante inglese scomparso lo scorso 12 aprile all’età di 90 anni, regalando al nuovo prototipo MC20 una livrea personalizzata con la “firma” del famoso pilota britannico. Un nuovo design scelto per la carrozzeria della nuova supercar MC20 ispirata alla Maserati Eldorado che Moss portò al debutto a Monza nel 1958 in occasione del “Trofeo dei due Mondi”.

Maserati ha scelto la data del 13 maggio per ricordare il grande pilota britannico: tra i tanti trofei nella bacheca del campione britannico, sicuramente brilla la vittoria nel Gran Premio di F1 a Monaco maturata proprio il 13 maggio del 1956, con la Maserati 250F. Un successo straordinario in quanto Moss rimase al comando della corsa dal primo all’ultimo dei 100 giri previsti lungo il tortuoso ed impegnativo circuito monegasco. Con questo prototipo della MC20 Maserati vuole ricordare uno dei protagonisti della storia del motorsport mondiale, interprete di alcune delle pagine più belle della storia sportiva della Casa del Tridente.

Moss, che vanta 16 vittorie su 66 Gran Premi disputati in Formula 1, è stato uno dei piloti più vincenti tra quelli che non hanno mai potuto festeggiare il titolo iridato. Sir Stirling ha infatti sfiorato il mondiale in più di un’occasione, classificandosi al secondo posto per quattro volte e terzo in tre campionati e per questo motivo si era guadagnato il soprannome di “Re senza corona”.

La nuova MC20, di cui i collaudi stanno volgendo al termine per il lancio ufficiale previsto a fine 2020, non si limita a celebrare i successi sportivi di Sir Moss, ma intende sottolineare il pedigree sportivo della Casa del Tridente rilanciando il marchio nel Motorsport.

Inoltre, la nuova MC20 per la Maserati non solo rappresenta il ritorno alle corse, ma sarà anche la prima vettura a adottare un nuovo motore disegnato, sviluppato e prodotto al 100% da Maserati. Secondo le prime indiscrezioni, la supersportiva a due posti con telaio in fibra di carbonio monterà un motore 6 cilindri biturbo da circa 600 CV, al quale si affiancherò anche un motore elettrico.

Aspettando con ansia il ritorno della Maserati sulle piste, Mediability è stata (virtualmente) a bordo del nuovo prototipo e ha seguito con la massima professionalità la rassegna stampa e l’analisi della Casa del Tridente.