Nuova Jeep® Grand Cherokee 2022, una svolta elettrica

6 Dicembre 2021

Jeep ha presentato la quinta generazione di Grand Cherokee, che include la versione 4xe, la prima Grand Cherokee elettrificata, e la nuova Trailhawk, la Grand Cherokee con prestazioni 4×4 di riferimento.

Il brand punta ad un futuro a zero emissioni, la loro missione infatti viene chiama “Zero Emission Freedom”.

Dopo Compass, Renegade e Wrangler è arrivato il turno della versione 4xe della Grand Cherokee: la tecnologia Plug-In Hybrid garantisce un’ottima efficienza nei consumi e una grande attenzione per l’ambiente. L’autonomia stimata in full electric è di circa 40km, il motore ha una potenza di 375 CV, il sistema di trazione è un 4×4 Quadra trac II e la capacità massima di traino è di 2.720 kg.

L’autonomia stimata è di circa 40km in modalità full electric e il sistema di propulsione combina due motori elettrici, un pacco batterie da 400 volt, un motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri, una capacità massima di traino pari a 2.720 kg, e una trasmissione automatica TorqueFlite a otto marce. I sistemi e i componenti elettronici sono sigillati e impermeabili, l’auto infatti vanta un badge “Trail Rated” e una capacità di guado pari a 61 cm, anche grazie alle sospensioni pneumatiche Jeep Quadra-Lift™. Il sistema regola automaticamente la taratura degli ammortizzatori in base alle condizioni della strada per offrire maggiore comfort, stabilità e controllo, ma può essere controllato anche manualmente.

La vettura offre diverse tipologie di guida a propulsione ibrida, ideali per diverse ncessità: Hybrid, Electric e eSave. Inoltre, la Grand Cherokee 4xe funziona in modalità ibrida quando la batteria raggiunge un livello minimo di carica. Il sistema Uconnect offre al conducente la possibilità di accedere alle pagine di Eco Coaching, per monitorare il flusso di energia, verificare l’impatto della frenata rigenerativa, programmare i tempi di ricarica per sfruttare le tariffe più vantaggiose e visualizzare lo storico di guida con la lista dettagliata dei consumi.

Per quanto riguarda l’off-road le prestazioni di Jeep Grand Cherokee 4xe sono molto elevate e sono garantite da tre sistemi di trazione integrale: Quadra-Trac I, Quadra-Trace II e Quadra-Drive II. Il sistema Selec-Terrain consente di scegliere tra cinque diverse modalità di guida, utili in diverse situazioni: Auto, Sport, Rock, Snow, Mud/Sand. Un’altra grande caratteristica della Grand Cherokee 2022 è rappresentata dal sistema di disconnessione dell’asse anteriore.

In pratica, quando l’auto avverte che le condizioni stradali non richiedono l’utilizzo della trazione integrale l’asse anteriore viene disconnesso automaticamente e il veicolo passa al funzionamento a due ruote motrici, avvantaggiando così i consumi e l’efficienza. La trazione integrale viene reinserita automaticamente quando il sistema ne rileva la necessità. Le prestazioni sono ottimizzate anche grazie ai pneumatici all-terrain di serie e la telecamera per la guida off-road.

La versione Trailhawk sarà quella ideale per la guida off-road: combina 40 km (stimati) di autonomia nella guida in full electric, consumi pari a 57 MPGe e le leggendarie capacità 4×4 della Grand Cherokee Trailhawk. A livello di design, la versione Trailhawk avrà cerchi da 18 pollici con finiture blu. Ganci di traino blu e una decalcomania antiriflesso “Trailhawk” nera e blu opaca sul cofano.

La nuova Jeep Grand Cherokee 2022 rappresenta una svolta, grazie ad un’architettura completamente nuova, sviluppata in modo specifico. Si tratta di un’architettura flessibile, progettata per tutti i modelli, per quelli a due file di sedili, per quelli a tre file di sedili e per le versioni elettrificate 4xe. I modelli di quinta generazione presentano delle dimensioni ottimizzate per assicurare le capacità off-road e per consentire l’elettrificazione con il sistema 4xe.

L’ultima fase del lancio avverrà a inizio 2022 e la commercializzazione della prima Grand Cherokee 4xe avverrà dapprima in Nord America e in seguito nei mercati globali.

Mediability, è orgogliosa di lavorare al fianco del gruppo Stellantis, che si dimostra ancora una volta propenso all’innovazione tecnologica e attento alle tematiche ecologiche.