Social

Social pills: alla scoperta dell’engagement

22 Marzo 2018

I social media sono diventati ormai un elemento di comunicazione essenziale, sia per la nostra vita quotidiana sia per il marketing aziendale. Ed è su quest’ultimo aspetto che vorrei focalizzare la tua attenzione.

Quale modo migliore di pubblicizzare un prodotto se non tramite i social? Eh sì, perché una pubblicità su un giornale, alla radio o alla tv verrà vista o sentita solo da alcuni utenti, magari poco interessati al prodotto. In più, se tali utenti volessero riportare la notizia al loro collega, amico o parente più interessato di loro al prodotto, dovrebbero comunicarlo a parole rischiando di sminuire l’effetto “wow” della campagna pubblicitaria, ad esempio dicendone solo il prezzo o correndo il rischio di sbagliare nomi, modelli o perfino brand. Sui social, invece, con un semplice click sul famoso “Condividi” l’amico sopracitato si ritroverebbe a vedere la campagna pubblicitaria esattamente come è stata studiata dal marketing aziendale. Ed è proprio questa la potenza dei social media. Ma sei sicuro di saper sfruttare al meglio questa enorme potenzialità?

Innanzitutto, bisogna avere ben chiaro cosa sia l’engagement. Con questo termine, viene definita la capacità di un prodotto (o di un brand in generale) di creare delle relazioni durature e solide con gli utenti, stabilendo un rapporto diretto tra i due.

Come mai è fondamentale l’engagement? Proprio perché conoscendo i gusti dei nostri utenti possiamo studiare campagne pubblicitarie accattivanti e incisive. Dobbiamo ascoltarli, osservarli, e stabilire con loro delle connessioni. Suscitare in pratica, un attaccamento emotivo al prodotto o al brand aziendale. Se ci pensi un attimo, anche tu hai di certo quelle aziende, brand o prodotti che ami, verso le quali ti senti molto legato e per le quali saresti disposto a spendere quell’euro di più perché hanno la tua fiducia. L’engagement è proprio questo: un utente che ci rimane fedele.

Utopia? No. Ogni azienda può riuscirci seguendo qualche piccolo trucco.

Prima di tutto, bisogna definire il nostro target di utenti. A chi ci stiamo rivolgendo? E’ essenziale tracciare un identikit del nostro destinatario per studiare una strategia di marketing d’effetto. Pensiamo a tutto: età, sesso, interessi, tipo di lavoro, stato civile, hobby e qualsiasi altra cosa che ci venga in mente. Migliore è la sua definizione, maggiore è la possibilità che lo si possa intercettare. Una volta definito il target, sarà più facile capire le abitudini e quindi a quali orari è meglio pubblicare un post per avere il numero maggiore di visualizzazioni. Sfrutta le inserzioni e le sponsorizzate targetizzate, perché così riuscirai a raggiungere tutte quelle persone che non ti seguono ancora sui social ma che potrebbero avere interesse a farlo.

E ora si inizia. Puoi, ad esempio, proporre dei sondaggi e delle domande. Ciò aiuterà l’utente a sentirsi parte della tua realtà aziendale. Dare la possibilità di commentare e di esprimere un feedback, accorcia le distanze. Rispondendo alle frasi dei tuoi utenti, li farai sentire importanti e li invoglierai a commentare ancora e ancora, e magari a condividere il post stesso.

Cerca immagini e video che catturino l’attenzione. Secondo Forrester Research, un video di un minuto ha la stessa efficacia comunicativa di circa 1,8 milioni di parole. Un’immagine divertente o originale farà ricordare il prodotto. Prova a pensare a quali pubblicità degli ultimi anni ti sono rimaste impresse nella mente. Non avevano tutte qualcosa di distintivo e particolare? Un’immagine o una frase particolari? Crea quindi empatia tramite elementi ad alto impatto, magari scostandoti dalla solita pubblicità descrittiva del prodotto. Cerca di essere originale e prova a domandarti “io la condividerei questa pubblicità?”. La risposta deve essere “Sì”.

E infine, analizza i risultati del tuo lavoro. Ogni attività social può essere analizzata per capire quali post e attività sono stati efficaci e quali sono stati condivisi maggiormente. In questo modo è possibile creare post sempre più incisivi aumentando l’engagement.

Mediability è totalmente immersa in questa realtà social! Il nostro team creativo ti aiuterà a studiare campagne pubblicitarie targetizzate e incisive; il team social provvederà a pubblicare e a studiare i risultati dei post;e infine il team d’analisi saprà prepararvi un’accurata analisi del tuo lavoro. Siamo qui per te!